Sulla tavola delle feste Prime Alture porta il Pinot Nero

L'annata 2015, una versione di Pinot Nero quindi relativamente giovane, si sposa bene sia con un primo piatto di struttura come le Tagliatelle di pasta fresca con ragù di Faraona, Nocciole e Grana Padano, ma anche con le carni delicate e bianche come il coniglio o il maialino con mele senapate, oppure con la cacciagione o con portate di pesce quali una catalana, uno storione, o pesce cucinato con pomodoro in guazzetto arricchendo quindi la gamma di suggerimenti per i banchetti degli auguri.

"Il piatto ideato dal nostro chef Mariglent Plaku - spiega il patròn Roberto Lechiancole vuole celebrare il piacevole connubio tra la giovinezza dell'annata 2015 e la consistenza della pietanza, ma il nostro Pinot Nero è in grado di rispondere bene anche ai gusti di chi in tavola cerca sfiziosità non necessariamente legate alla classica tradizione natalizia" 



Natale da Prime Alture: magia sensoriale
Coccole di stagione tra Zucche e Ognissanti da Pri...